www.takeapen.org 28/04/2017 09:03:21
  _search_ITA
Click to send this page to a colleague_send_to_a_friend_ITA
Click to print this page_print_page_ITA

L’Europa vuol dividere Gerusalemme in due per regalarla agli arabi

Fiamma Nirenstein - mercoledì 2 dicembre 2009 -  

 

Il Giornale, 2 dicembre 2009

 

La proposta della Svezia, presidente Ue: «Una città, due capitali». Ma così si riconosce lo Stato palestinese. E si scatena la guerra.

RISCHI - Difficile pensare a una gestione liberale di quei luoghi da parte di chi adotta la sharia.

 

Dato che la sua presidenza della Unione Europea durerà fino al primo di gennaio, la Svezia fa di tutto per portare a casa più in fretta possibile qualche risultato eclatante, spingendo l'Ue verso inusitate sponde di palestinismo. Carl Bildt ministro degli esteri svedese, lo stesso che si rifiutò di dissociarsi dall'articolo del quotidiano Aftonbladet per il quale i soldati israeliani uccidono i palestinesi per commerciare nei loro organi, adesso ha preparato un documento svelato ieri dal giornale israeliano Ha'aretz. Sarà presentato la prossima settimana all'incontro dei ministri degli esteri dei 27 paesi dell'Ue: l'Unione Europea vi si pronuncia perché Gerusalemme sia divisa in due, insieme capitale israeliana e capitale palestinese.


Ecco come si risolve all'Europea una delle questioni più delicate del mondo: un documento, una spina per Israele, un piacere ai palestinesi, e niente di fatto. Pare che la Germania, l'Italia, e la Spagna non vogliano starci, e invece la Francia e l'Inghilterra sì. Il solito stile che ha portato l'Europa fuori di ogni rilevanza politica in Medio Oriente. Qui, è solo l'avventata conclusione di una trattativa ancora non iniziata e mille volte abortita. [...] Continua

 



Copyright © 2001-2010 TAKE-A-PEN. All Rights Reserved. Created by Catom web design | SEO